Rar e File .rev: Come ricostruire Archivi su Debian

Recupero Archivio Corrotto Debian

Versione Vado di fretta

– Scarica l’ultima versione 32 o 64 bit di rar per linux da qui
– Scompatta l’archivio tar -xzvf nomepacchetto.tar.gz
– Entra nella cartella e digita sudo make install
– Entra nella cartella con i file dell’archivio e digita rar rc nomepacchetto001.rar
– Digita rar e nomepacchetto001.rar
– Ciao

Versione Raccontiamocela un po

Spesso capita di dover prelevare dal web dei file di grandi dimensioni che per comodità o limiti degli hosting gratuiti, vengono suddivisi in tanti file rar. Se la sfortuna è tua compagnia di avventure, ti puoi ritrovare con uno di questi file non più disponibili o, peggio, con uno o più archivi corrotti.

Che si fa? Ho testato più volte le tecniche “imprecazione” e “pc dalla finestra”.. NON funzionano.

La soluzione è utilizzare i file .rev (se disponibili ovviamente) per ricostruire le parti mancanti. Solitamente quando l’archivio è composto da un notevole numero di parti, i file .rev vengono messi a disposizione per risolvere i problemi menzionati qui sopra.

Il funzionamento è molto semplice, ad 1 file .rev corrisponde un file .rar recuperato. Se hai trovato 2 file rar corrotti, ti serviranno 2 file rev e via dicendo.

Per ricostruire le parti rar mancanti su sistemi windows è molto semplice: premettendo di aver già winrar correttamente installato, basterà riporre tutti i file archivio .rar e .rev nella stessa cartella, cliccare il tasto destro sul primo file (intendo primo file .rar) e selezionare estrai qui. Winrar farà tutto il lavoro e impiegherà del tempo in base alla potenza del processore, quantità di archivi da recuperare e dimensioni files.

Se siete su sistemi linux, come il sottoscritto che utilizza Debian 8 Jessie a 64bit? Come si recupera un archivio corrotto?


Continua a leggere… »

Ubuntu 9.10 – Karmic Koala – Sta Arrivando

Il contatore qui sopra indica quanti giorni mancano al rilascio ufficiale di Ubuntu 9.10 chiamata Karmic Koala. Se vuoi inserirlo nel tuo sito puoi trovare il codice qui Ubuntu CountDown, ci sono due versioni diverse.

Tra pochi giorni quindi potremo provare la nuova versione di Ubuntu; di come ottenere il cd completamente gratis ne ho già parlato qui, ottenere il cd di Ubuntu Completamente Gratis, io farò richiesta anche per questa versione.

Se non ti interessa avere il cd originale, potrai tranquillamente scaricare la distro con i normali link che saranno disponibili dal giorno del rilascio, utilizzando i vari mirror proposti oppure attraverso Torrent; consiglio vivamente quest’ultimo, soprattutto nei primi giorni, quando ci saranno molte richieste e i server http intasati. Con i torrent viaggerai veloce e in più darai una mano a condividere.

Ma cosa avrà di nuovo? Allora a quanto pare hanno rivisto un bel po’ la parte grafica, e direi che ci sta, la solita aveva un po’ stufato; nella versione 9.04 qualcosa nei screen di login e di boot avevano fatto e non erano niente male, speriamo che con la Karmic Koala si possa parlare di cambiamento radicale.
Continua a leggere… »

69 Etichette Powered By da Attaccare al Tuo Pc!

Raccolta di 69 etichette della serie Powered By che puoi ritagliare, plastificare ed attaccare al case del tuo pc o portatile.

Un modo originale per sostituire l’odiato simbolino onnipresente “Designed for Microsoft Windows”.




Continua a leggere… »

Ottenere il Cd di Ubuntu 9.04 Completamente Gratis!

Richiedi il cd di Ubuntu 9.04 Gratis

Richiedi il cd di Ubuntu 9.04 Gratis

Ottenere l’ultima versione del sistema operativo Ubuntu è veramente semplice, i modi per poterlo fare li trovate elencati alla pagina ottenere Ubuntu. Potete notare oltre al classico download, (consiglio vivamente di utilizzare il sistema torrent) la possibilità di richiedere il cd completamente gratis; senza nessun tipo di costo da sostenere viene recapitato al vostro indirizzo il cd dell’ultima versione di ubuntu, potete scegliere se ricevere la versione client o server, e degli adesivi di questa distribuzione.

E’ già la seconda volta che lo richiedo e nonostante sia riportato come tempo di attesa 4-6 settimane, a me è sempre arrivato nel giro di 3.
Continua a leggere… »